Guida alla Pasqua in Toscana in agriturismo

Se vi state chiedendo dove andare per Pasqua, abbiamo giusto qualche spunto per voi: la Toscana, infatti, ha tantissimo da offrire per questo periodo dell’anno.

Quest’anno il ponte di Pasqua cade verso la fine di Aprile, più precisamente il 21 e 22, quando già potremo pregustare quel tepore che ci preannuncia la tanto attesa stagione estiva!

Ecco allora la nostra mini guida alla vacanze di Pasqua in Toscana per trascorrere qualche giorno di meritato riposo in attesa dell’arrivo della bella stagione…o almeno così si spera!

 

Perchè scegliere un agriturismo per Pasqua…

Dove andare per pasqua? che bel dilemma! La soluzione, in realtà, potrebbe essere a portata di mano e avere dei risvolti positivi. Stiamo parlando della pasqua in agriturismo, ovvero come passare al meglio e senza pensieri il ponte di Pasqua!

Come sempre fra le mete più gettonate c’è la Toscana che, nell’immaginario italiano e non solo, rimane la destinazione preferita, il luogo in cui trascorrere piacevoli momenti di relax sia che siate con tutta la famiglia che con un gruppo di amici. La Toscana è infatti la meta ideale per tutti perché sa offrire molto da tutti i punti di vista, per chi viaggia con i bambini tanto spazio e aria pulita ma anche tantissimi percorsi museali e borghi da visitare.

Il nostro agriturismo può senza dubbio essere una meta ideale per le vostre vacanze di pasqua in Toscana. Oltre allo strepitoso impatto con la natura che il piccolo borgo medioevale di Gambassi Terme vi offre, la posizione è un perfetto punto strategico per visitare (dalle città ai borghi) e vivere (natura e animali, sport, benessere e cibo) la vera ed autentica Toscana.

Iniziamo dunque la nostra vacanza di Pasqua 🙂

 

Primo giorno: arrivo il venerdì di Pasqua

Tre o quattro giorni per godere appieno di un territorio ricco come la Val d’Elsa potrebbero sembrare pochi ma in realtà partendo preparati e con le idee un pochettino chiare è un progetto fattibile!

Intanto programmate il vostro arrivo nel nostro agriturismo in Toscana. Per arrivare in agriturismo vi consigliamo di utilizzare l’auto e di raggiungere Gambassi Terme in mattinata, così da essere pronti già nel pomeriggio alle attività proposte da Alice.

Al vostro arrivo un leggero drink vi darà il benvenuto nelle nostre terre: godetevelo lentamente perché qui siamo lontano da ogni rumore e la nostra, è una location nata per rigenerare corpo e mente. Mentre il cervello comincia a staccare la spina, i vostri occhi iniziano a godere di un spettacolo paradisiaco: una piscina con l’acqua cristallina, un’oasi verde che ne fa da cornice e un panorama mozzafiato caratterizzato da un tripudio cromatico che spazia dal giallo scuro, al rosa, e dall’arancio al rosso.

Siate sinceri… quante volte vi siete trovati dentro un posto simile? 🙂

Il tempo che Alice vi presenta il vostro appartamento, vi lasceremo nella quiete in modo da potervi “ambientare” e prendere confidenza con il nostro agriturismo. Subito dopo però tenete pronto il vostro palato alla “guerra”: una consistente degustazione di salumi di nostra produzione sarà pronta a rinfocillarvi.

 

Secondo giorno: un sabato dedicato alla riscoperta della natura

Per il sabato, giorno in cui tutto riposa in attesa della festa, vogliamo proporvi una delle attività a cui siamo particolarmente legati: il contatto con gli animali, in particolar modo con i cavalli.

Se seguite un pò il nostro blog, conoscerete già alcuni dei percorsi di trekking fatte sulla Val d’Elsa o sulla Via Francigena, che ne dite di provare? È un’esperienza che andrebbe fatta almeno una volta nella vita. Trovarsi immersi nella natura è già di per sé una sensazione bellissima per lo spettacolo che, di continuo, essa ci offre; ma vivere queste sensazioni in sella ad un cavallo è qualcosa di meraviglioso. Si sente che egli stesso fa parte di questa natura.

Si può creare con lui una simbiosi naturale, si può arrivare a respirare con il suo stesso respiro e a guardare con il suo stesso sguardo. In sella ad un cavallo si dimentica presto lo stress della vita quotidiana e si lascia spazio alla relazione, alla bellezza, alla pace e a tutto ciò che la natura sa trasmettere.

Che bellissima giornata… che meravigliosa esperienza che potete fare tranquillamente anche voi genitori, mentre i vostri bambini li impegniamo, in totale sicurezza, nella fattoria didattica. I vostri figli entreranno a contatto con un mondo nuovo e antico al tempo stesso: la campagna, le tradizioni contadine, gli animali della fattoria. Potranno anche svolgere dei laboratori e dei percorsi didattici per imparare divertendosi.

 

Terzo giorno: A pranzo con noi o in giro tra Firenze e Siena

Passare il giorno di pasqua in Toscana significa avere diverse opzioni a cui vi lasciamo libera scelta:

– Potete partecipare al classico pranzo di Pasqua presso uno dei nostri ristoranti convenzionati (previa vostra comunicazione anticipata in fase di prenotazione) con menu tipici della cucina toscana;

– Scegliere di restare in struttura e godervi la giornata in totale relax. Se poi la fame si fa sentire… niente paura, i nostri appartamenti sono dotati di cucina e utensili (pentole, piatti, posate, bicchieri) quindi potete preparavi qualsiasi cosa desiderate.

– Il giorno di Pasqua resta comunque il giorno in cui buona parte dei nostri ospiti lo sfrutta per fare un breve tour tra le principali città toscane, ovvero Firenze e Siena. La nostra posizione geografica vi permette di visitare in circa un’ora di auto entrambi le città.

 

Pasqua a Firenze

La Pasqua a Firenze è molto sentita, celebrata con tradizioni antiche, che giungono a noi dal Medioevo: tra tutte, lo Scoppio del Carro. Questa singolare celebrazione ha luogo alle 10 del mattino a partire dalla chiesa dei SS. Apostoli (a poca distanza dal Ponte Vecchio). Qui sono custodite tre pietre focaie che, storia o leggenda vuole, vennero donate a Pazzino, membro della famiglia Pazzi, nel 1099.

Il dono gli era stato fatto a Gerusalemme come premio per il coraggio dimostrato, avendo infatti preso parte alla Prima Crociata della Guerra Santa. Da circa 350 anni a questa parte, la domenica di Pasqua viene preparato un carro decorato, chiamato il “Brindellone”, a forma di torre, che viene trainato per le strade della città da un paio di buoi ornati di ghirlande di fiori.

Alle ore 10.00, il prete usa le tre pietre focaie del Santo Sepolcro per accendere la candela di Pasqua, che a sua volta è usata per accendere dei carboni posti in un contenitore sul carro. Il fuoco, portato in processione preceduto da percussionisti e sbandieratori in abiti d’epoca, termina il suo giro a Santa Maria del Fiore (il Duomo), per esser consegnato all’Arcivescovado.

Distanza dall’agriturismo a Firenze: 110Km – In auto: 1 ora circa.

 

Pasqua a Siena

La Pasqua a Siena inizia già la domenica mattina. Dalle 9:00 in poi, infatti, si svolge il tradizionale mercato in Piazza del Campo, dove troverete oggetti artigianali in pelle, prodotti in ceramica di grande pregio, giocattoli, specialità gastronomiche e libri.

Se siete con i vostri figli, vi suggeriamo di partecipare alla Caccia al Tesoro Verde, in programma ogni sabato e domenica nei mesi di marzo e aprile all’interno dell’Orto Botanico, dalle ore 10.00 alle 17.00. Questo gioco è pensato per i più piccoli ma anche per i genitori che scopriranno, visitando l’Orto Botanico e imparando a riconoscere le piante della foresta equatoriale.

Il premio della caccia al tesoro è un segnalibro con dei semi, un dono che fa capire ai bambini l’importanza della natura e della cura dell’ambiente.

Distanza dall’agriturismo a Siena: 66Km – In auto: 50 minuti circa.

 

Quarto giorno: Pasquetta tra San Gimignano, Volterra o Bike Experience

San Gimingnano è una deliziosa cittadina in collina, entrata nel patrimonio UNESCO, da cui poter ammirare uno splendido panorama. Il centro storico è un vero gioiellino. Si parte da piazza della Cisterna, il cuore della città, circondata da botteghe e palazzi, come palazzo Tortoli, Palazzo Ridolfi e Palazzo Pellari.

Tra le torri, invece, spicca la misteriosa Torre del Diavolo: leggenda vuole che il proprietario, tornato da un viaggio, la trovò più alta di quanto ricordasse. Chi altro avrebbe potuto fargli questo scherzetto se non il demonio? E, a proposito, per i cultori dell’orrido e dell’occulto, tappa interessante potrebbe essere il Museo della Tortura. Il tour verso i luoghi d’interesse della città prosegue invece verso il Duomo e il bellissimo Palazzo comunale.

Circondata da mura medievali e ancora integra nel suo spirito antico è anche Volterra, a circa 30 km da La Grotta dell’Eremita. Cuore della vostra gita sarà il centro storico, a partire da piazza dei Priori e dal Duomo.

Suggestive viuzze vi porteranno fino alla piazza su cui si affaccia la Cattedrale di Santa Maria Assunta, del 1120, e il municipio più antico della Toscana, il palazzo Pretorio. Volterra è anche un importante centro per fare un salto ben più indietro nel tempo, fino all’epoca etrusca. Potrete infatti ammirare la porta dell’arco, l’acropoli e, infine, il visitare il museo Guarnacci, prezioso contenitore dei reperti rilevati nei dintorni della città. Di epoca romana, invece, è l’anfiteatro, appena fuori le mura della città, nei pressi della Porta Fiorentina. Ultima chicca da vedere prima di lasciarsi Volterra alle spalle, l’imponente fortezza medicea, ancora più bella se illuminata dalle luci della sera del borgo.

Se invece già vi è bastato vedere Firenze e Siena il giorno precedente e ri-volete dedicare alla natura e allo sport, La Grotta dell’Eremita è un ottimo punto di partenza per chi sceglie di godersi le proprie vacanze Mtb in Toscana.

Grazie ai nostri partner di Lan Hill Bike e abbiamo preparato un rete di tour guidati in mountain bike alla scoperta dei paesaggi più belli. Ti porteremo alla scoperta della via Francigena, attraverserai il meraviglioso anello sulle colline di San Gimignano e Volterra, andremo alla scoperta del paese fantasma di Toiano. E al termine del tour, ci delizieremo con la degustazione dei vini e prodotti tipici nelle migliori cantine.

 

Next Destination? La Grotta dell’Eremita…ovviamente

Con questo racconto vi abbiamo descritto momenti indimenticabili con la speranza di avervi trasmesso belle sensazioni per sceglierci come vostra prossima meta di vacanze di Pasqua.
Noi vi aspettiamo!